Vai a sottomenu e altri contenuti

Piani personalizzati di sostegno a favore di persone con grave disabilità ai sensi della legge n° 162/98 presentazione nuovi piani

Data pubblicazione on line: 11/07/2016 Data scadenza: 05/08/2016

Comune di Bono Settore Amministrativo Servizi Sociali

PIANI PERSONALIZZATI DI SOSTEGNO A FAVORE DI PERSONE CON GRAVE DISABILITA' AI SENSI DELLA LEGGE N° 162/98 PRESENTAZIONE NUOVI PIANI

AVVISO PUBBLICO

In esecuzione della Deliberazione RAS n° 38/13 del 28/06/2016

SI RENDE NOTO

Sono aperti i termini per la presentazione delle domande relative alla predisposizione per l'anno 2016 dei piani personalizzati (L.162/98) di sostegno a favore di persone con grave disabilità in possesso, al momento della presentazione della domanda, della certificazione della L.104/92 art.3 comma 3 posseduta entro e non oltre il 31 dicembre 2015.

La domanda dovrà essere presentata all'Ufficio Protocollo del Comune di BONO entro il termine perentorio del 05 agosto 2016, e compilata esclusivamente sull'apposita modulistica in distribuzione presso L'Uffici Amministrativi, l' Ufficio Servizi Sociali e scaricabile dal sito web del Comune di BONO all'indirizzo: www.comunebono.gov.it

Alla domanda dovrà essere allegata:

- Certificazione di disabilità grave rilasciata dalla competente Commissione per l'accertamento delle invalidità civili operante in seno all'ASL , ai sensi della L.104/92, art.3, comma 3 posseduta entro e non oltre il 31.12.2015;

- Nuova Certificazione Isee anno 2016 sulla base degli ISEE aggiornati ai sensi del dispositivo normativo di cui alla legge 89 del 26 maggio 2016 che prevede l'esclusione dei trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari del calcolo del reddito disponibile.

- Scheda di salute (Allegato B) debitamente compilata e sottoscritta a cura del medico di Medicina Generale o dal Medico di struttura pubblica o dal Medico convenzionato che ha in cura la persona con disabilità (Gli eventuali costi sono a carico del richiedente).

- Scheda sociale (Allegato C) (la cui compilazione compete all'Assistente Sociale in collaborazione con il destinatario del piano o l'incaricato della tutela o titolare della patria potestà o amministratore di sostegno) ;

- Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante la veridicità delle informazioni riportate nella Scheda Sociale;;

- Dichiarazione del Codice IBAN del beneficiario del Piano Personalizzato (con esclusione dei minori il cui conto deve essere intestato ai genitori).

Ai fini del riconoscimento del punteggio spettante si dovranno inoltre allegare (se ricorre) i seguenti documenti:

- Nel caso di presenza all'interno del nucleo familiare del disabile di familiari affetti da gravi patologie, recente ed esaustiva certificazione medica attestante che il familiare è affetto da grave patologia;

- Eventuale certificazione del riconoscimento dell'indennità di accompagnamento di familiari conviventi;

- Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà dalla quale risulti l'eventuale fruizione, da parte di una o più familiari del disabile, di permessi lavorativi retribuiti ai sensi della Legge 104/92, con la specificazione del soggetto erogatore (datore di lavoro), delle ore settimanali e annuali e del numero delle settimane fruite.

Poiché l'obiettivo della Legge n. 162/1998 è quello di alleggerire il carico assistenziale e sostenere le responsabilità di cura familiare la gestione del progetto non può essere affidata ai parenti conviventi né a quelli indicati all'art.433 del Codice Civile (il coniuge; i figli legittimi o legittimati o naturali o adottivi, i discendenti prossimi anche naturali; i genitori, gli ascendenti prossimi; gli adottanti; i generi e le nuore; il suocero e la suocera; i fratelli e le sorelle germani o unilaterali).

La gestione dei piani, una volta finanziati dall'Assessorato Regionale dell'Igiene, Sanità e Assistenza Sociale, avverrà in forma indiretta da parte del Comune e la famiglia potrà in prima persona scegliere gli operatori in possesso di formazione specifica. Al Comune rimane attribuita la competenza relativa alla verifica delle prestazioni erogate e della loro efficacia, secondo il piano preventivamente concordato con la famiglia. Anche in regime di assistenza indiretta, deve essere garantito il rispetto dei contratti collettivi di lavoro, della normativa vigente in materia di rapporti di lavoro.

Per informazioni rivolgersi presso l'Ufficio Servizi Sociali (( 079/7916920), all'Assistente Sociale D.ssa Costantina Marteddu nei seguenti giorni ed orari: al Lunedì - Mercoledì e Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 11.00.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO F.to Avv. Michela Sau

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Avviso Formato pdf 287 kb
Domanda Formato doc 43 kb
Certificato Medico Formato pdf 29 kb
Scheda Salute Formato pdf 29 kb
Dichiarazione Sostitutiva di Certificazione Formato docx 11 kb
Determina Formato pdf 95 kb
Scheda Sociale Formato pdf 49 kb
dichiarazione Formato pdf 29 kb
Allegato D - DD Formato pdf 33 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Ufficio Protocollo
Referente: Fedele Contini
Indirizzo: Corso Angioy 2, 07011 Bono (SS) - Ufficio ubicato al 1° Piano
Telefono: 0797916903  
Fax: -
Email: protocollo@comune.bono.ss.it-
Email certificata: protocollo@pec.comune.bono.ss.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto